L'attività del Centro studi storici «San Pietro a Neure» nasce dal desiderio di alimentare l'approfondimento della conoscenza della storia e delle tradizioni locali nella consapevolezza che esse costituiscono una ricchezza di tutta la comunità. Con questo, si intende anche valorizzare gli studi e sostenere nuove ricerche dando particolare rilievo ai contributi dei cultori della storia locale e promuovere nei giovani l'interesse alla nostra identità culturale.





ll materiale qui pubblicato è proprietà di questa associazione

che lo mette a disposizione di coloro che lo desiderano,
con l'invito di fare menzione della gentile concessione
da parte del Centro studi storici «San Pietro a Neure»
nel caso che vengano riprodotti testi od immagini.

Il Centro studi rimane a disposizione per fornire, a chi lo desidera, le pubblicazioni stampate.

Prima esposizione pubblica delle monete dell'Anno Mille

elisa  Elisa Maccioni

 

«SULLA STRADA DEI PELLEGRINI»
Esposizione delle monete e altri reperti archeologici dell'anno mille rinvenuti nel sito della Plebs de Neure

25 aprile — 14 maggio 2022

 

L’Istituto Storico Lucchese, sez. Pieve a Nievole, in unità di intenti con la parrocchia di Pieve a Nievole, è lieto di annunciare l’evento “Sulla strada dei pellegrini”, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato e con il Museo Civico Archeologico di Larciano. Dal 25 aprile al 14 maggio, infatti, sarà possibile ammirare il “tesoretto” delle monete dell’XI secolo emerso durante gli scavi archeologici effettuati nel 1997-1998. Il gruzzolo, costituito da 26 denari d’argento veneziani e padovani, testimonia l’importanza del nostro paese come luogo strategico di passaggio sul grande asse viario medioevale che collegava la direttrice Bologna-Pistoia con Lucca. Si tratta dunque di una preziosa occasione per conoscere un aspetto della storia pievarina rimasto ancora semi-sconosciuto, data la rarità dei reperti che vengono esposti al pubblico per la prima volta nella loro sede originaria, la Parrocchia dei Santi Pietro apostolo e Marco evangelista, a fianco della celebre crocetta in piombo fuso, rivenuta nella tomba di un pellegrino del XII secolo morto per circostanze ignote e sepolto proprio a Pieve a Nievole. Testimonianze di un mondo cronologicamente lontano, fatto di pellegrini e di viaggiatori, che verranno presentate il 7 maggio 2022 nei locali del Centro Emmaus posto in Via Buozzi, 33. A guidarci saranno i preziosi contributi di due insigni studiosi di numismatica: il prof. Andrea Saccoci (Università di Udine) e il dott. Giammatteo Rizzonelli, cultore in materia.

Per coloro che fossero interessati a vedere l’esposizione delle monete venete, è possibile farlo – su prenotazione – a partire dal giorno 25 aprile, come specificato nella locandina allegata.

 

9 aprile 2022

 


 

 

 

manifesto esposizione monete

 
Design by FabbricaBinaria

Ultimo aggiornamento: 9 aprile 2018